Chicco Testa Sergio Stano Troppo facile dire no

Chicco Testa e Sergio Staino a Passaggi in duetto contro la cultura del no

Una strana coppia a Passaggi 2017: il manager e il fumettista combattono con penna e matita la cultura del no

Che cos’hanno in comune Enrico ‘Chicco’ Testa e Sergio Staino? L’uno è un manager industriale, laureato in Filosofia e con un’assidua frequentazione della carta stampata, l’altro è disegnatore e regista, fustigatore a colpi di satira del malcostume patrio e delle piccole grandi miserie della nostra classe dirigente. A ben guardare, molte cose. La più vistosa? Una passione indefessa per la politica. Ma non solo. Entrambi hanno fatto dell’irriverenza una lente attraverso cui guardare la realtà, con un disincanto divertito, ma mai distruttivo. Ed è anzi contro la mentalità del disfattismo che hanno unito le forze nel bel libro Troppo facile dire no, edito da Marsilio. Un pamphlet in cui immagine e parola dialogano talvolta in un concerto e talaltra in un dissenso di idee, ma sempre in nome di un’adesione al dubbio come strumento di verifica delle formule trite, degli slogan branditi dai profeti della post-verità.

Testa e Staino ‘stilettano’ con umorismo demagoghi, imbonitori e nichilisti contemporanei, i bastian contrario dei nostri tempi, sempre pronti a puntare i piedi e dire “no!” senza aver alcuna visione altra da proporre. Per uscire dalla palude e dall’inerzia in cui versa il Paese è necessario deporre le velleità e tornare a costruire, a fare, anche a sbagliare. Ed è ancor più necessario strappare alle radici il seme dell’opposizione programmatica a ogni tentativo di riforma e di rifondazione politica, confutare gli argomenti di chi allo spirito critico e fattivo preferisce la speculazione sterile, il diniego per partito preso.

L’appuntamento con Testa e Staino è venerdì 23 giugno, alle ore 18, nel palco centrale di Piazza XX Settembre. Interverranno, in conversazione con gli autori, Riccardo Nencini (Vice Ministro Infrastrutture) e Lorenzo Salvia (Corriere della Sera)

CONDIVIDI!
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.