Germana Leoni von Dohnanyi, Lo Stato profondo

Torneo delle Ombre e jihad nell’epoca dell’inganno universale

Saggio basato su documenti, rapporti di commissioni parlamentari d’inchiesta e testimonianze di autorevoli giornalisti.

Un saggio che racconta gli eventi degli ultimi decenni in controtendenza, dando voce a chi canta fuori dal coro. All’apparenza contro-informazione, è in realtà informazione basata non su opinioni o illazioni, ma su fatti suffragati da documenti, rapporti di commissioni parlamentari d’inchiesta in prevalenza americane e su testimonianze di autorevoli giornalisti e personaggi al di sopra di ogni sospetto.
Fatti dunque, contrapposti alla campagna mediatico-propagandistica di una stampa mainstream che non esercita più una funzione di controllo, ma si erge a guardiana del potere dello “Stato Profondo”.Reporter dal Sud Est Asiatico per Il Giornale di Indro Montanelli e, dopo l’abbandono del direttore, per L’Indipendente. Ha collaborato con settimanali quali Panorama e Il Borghese, con la radio tedesca Westdeutscher Rundfunk, col periodico tedesco Greenpeace Magazine (Amburgo) e con La Voce del Ribelle di Massimo Fini. E’ Co-autrice di Schmutzige Geschaefte und Heiliger Krieg (Pendo Verlag –   Zurigo / Monaco) e Somalia (Editori Riuniti   – Roma). E’ autrice di Bush & Bush (Editori Riuniti – Roma) e Rapporto Medusa (Mursia –   Milano).

CONDIVIDI!
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.