Simone Ragazzoni, Ti amo

Una filosofia come dichiarazione d’amore?
Dovrebbe fare questo: mordere ferocemente il cuore con le parole
 

Data di uscita: 9 febbraio

15 euro (ebook compreso nel prezzo)

Spesso pensiamo di vivere nell’epoca della fine del mondo, quella in cui valori, idee e sogni collettivi sono ridotti in cenere. Quella in cui al rischio dell’incontro con l’Altro si preferisce il più semplice e immediato interesse personale. Lo stesso accade a un sentimento pericoloso e travolgente come l’amore: nonostante sia continuamente rappresentato e celebrato, oggi diventa sempre più un piacere individuale, che non cerca lo scambio, addomesticato. Riusciremo a reinventare l’amore e a salvarlo? Per farlo, è necessario restituirgli il ruolo che gli compete: un ruolo senza compromessi, filosofico ed esistenziale.

Con Ti amo Simone Regazzoni costruisce un profilo del sentimento amoroso, esaminandone gioie e tristezze, slanci e limiti, ma soprattutto interrogandosi sul suo destino. Mescolando scrittura saggistica e dichiarazioni d’amore che provengono dalla letteratura e dal cinema, dalla musica e dalla propria biografia, l’autore dà vita a un libro a metà fra saggio filosofico e memoir: tra passioni senza misura, avventure, lacrime e veri atti di coraggio, un libro per riscoprire tutta la complessità dell’unico sentimento capace di farci provare la forma più intensa dell’esistere.

 

 

SIMONE REGAZZONI (Genova, 1975) filosofo, allievo di Jacques Derrida, ha insegnato all’Università di Parigi, all’Università Cattolica di Milano e attualmente insegna all’Università di Pavia. Nella sua attività si è occupato di indagare la filosofia di fenomeni popolari come Obama, Harry Potter o Lost. Fra i suoi ultimi libri: Sfortunato il paese che non ha eroi: etica dell’eroismo (Ponte alle Grazie 2012), Stato di legittima difesa: Obama e la filosofia della guerra al terrorismo (Ponte alle Grazie 2013) e il romanzo Abyss (Longanesi 2014). Vive a Genova.

 

CONDIVIDI!
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.