la felicità possibile, IV edizione Festival Saggistica

Felicità possibile, tema 2016 di Passaggi Festival

“La Felicità possibile” è il tema della IV edizione del Passaggi Festival in programma dal 23 al 26 giugno 2016. Presentato alla stampa cittadina e regionale ieri mattina, alla Mediateca Montanari Memo, dagli organizzatori (il direttore del Festival Giovanni Belfiori e il presidente dell’associazione culturale Passaggi Cesare Carnaroli), alla presenza del sindaco di Fano Massimo Seri, del vice sindaco Stefano Marchegiani e dell’assessore Samuele Mascarin.

Felicità possibile

Il tema della “Felicità possibile” sarà affrontato da molteplici punti di vista: quello della politica, della religione, dell’economia, ma anche della cucina, della storia, delle scienze.

“Parlare di felicità di questi tempi -hanno sottolineato gli organizzatori- può sembrare un azzardo, ma la motivazione del tema spiega le ragioni della scelta. Il tempo che viviamo è segnato da opposte tensioni, nate dopo l’11 settembre e cresciute, almeno in Occidente, con la crisi economica del 2008 e con gli attentati del fondamentalismo islamico degli ultimi anni.

“Da una parte abbiamo un forte pessimismo, profondo, che non lascia spazio se non alla difesa, alla guerra, al confine. Dall’altra l’utopia che vagheggia mondi meravigliosi (ieri il comunismo, oggi l’islamismo radicale, ad esempio) e che si realizza in massacri e oppressioni di popoli interi.

“In queste estreme tensioni, ci piace ragionare della ‘felicità possibile’, quella che possiamo conquistare con le nostre azioni quotidiane, quella che si basa sulla responsabilità individuale, quella che ha rispetto sempre dei diritti e delle ‘felicità’ altrui, quella che rifugge le utopie per ‘contentarsi’ del realisticamente possibile”.

Altra novità di questa edizione la decisione di posticipare il Festival di una settimana “per allontanarci -spiegano gli organizzatori- dalla fine della scuola, così da permettere alle famiglie di programmare un week-end a Fano e consentire l’arrivo in città di un flusso consistente di ‘turismo culturale”.

A questo proposito, gli organizzatori hanno annunciato il coinvolgimento di un tour operator per la preparazione e la gestione di pacchetti turistici specifici per il Festival, nonché di sconti particolari dedicati ai soci Coop di tutta Italia, in ragione della collaborazione tra l’associazione Passaggi Cultura e Librerie Coop.

CONDIVIDI!
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.